Condividi

Tutto ciò che devi sapere sull’influenza

Condividi l'articolo

Qual è la differenza tra raffreddore e influenza?

All’inizio il raffreddore e l’influenza possono sembrare simili. Sono entrambe malattie respiratorie e possono causare sintomi simili. Ma virus diversi causano queste due condizioni. I tuoi sintomi ti aiutano a distinguerli tra loro.

Sia il raffreddore che l’influenza condividono alcuni sintomi comuni. Le persone con entrambe le malattie sperimentano spesso:

  • naso che cola o chiuso
  • starnuti
  • dolori muscolari
  • stanchezza generale

Di norma, i sintomi dell’influenza sono più gravi dei sintomi del raffreddore.

Un’altra differenza netta tra i due è quanto siano seri. I raffreddori raramente causano altre condizioni o problemi di salute. Ma l’influenza può portare a sinusite e otite, polmonite e sepsi .

Per determinare se i sintomi provengono da un raffreddore o dall’influenza, è necessario consultare il medico. Il medico può aiutarti a determinare cosa c’è dietro i tuoi sintomi.

Se il tuo medico diagnostica un raffreddore, dovrai solo trattare i sintomi fino a quando il virus non avrà seguito il suo decorso. Questi trattamenti possono includere l’uso di farmaci da banco contro il freddo (OTC), rimanere idratati e riposare molto.

L’assunzione di farmaci antinfluenzali all’inizio del ciclo del virus può aiutare a ridurre la gravità della malattia e abbreviare il tempo in cui si rimane malati. Riposo e idratazione sono utili anche per le persone con l’influenza. Proprio come il comune raffreddore, l’influenza ha solo bisogno di tempo per farsi strada attraverso il tuo corpo.

Quali sono i sintomi dell’influenza?

Ecco alcuni dei sintomi più comuni dell’influenza.

Febbre

L’influenza provoca quasi sempre un aumento della temperatura corporea . Questo è anche noto come febbre. La maggior parte delle febbri correlate all’influenza vanno da una febbre di basso grado intorno a 37 ° C fino a 40 ° C.

Sebbene allarmante, non è raro che i bambini piccoli abbiano febbri più alte rispetto agli adulti. Se sospetti che tuo figlio abbia l’influenza, consulta il medico.

Potresti sentirti “febbrile” quando hai una temperatura elevata. I sintomi includono brividi , sudorazione o freddo nonostante l’alta temperatura corporea. La maggior parte delle febbri dura meno di una settimana, di solito circa 3-4 giorni.

Tosse

Una tosse secca e persistente è comune con l’influenza. La tosse può peggiorare, diventando scomoda e dolorosa. Durante questo periodo potresti anche provare respiro corto o fastidio al petto. Molte tossi influenzali possono durare per circa due settimane.

Dolori muscolari

Questi dolori muscolari correlati all’influenza sono più comuni nel collo, nella schiena, nelle braccia e nelle gambe. Spesso possono essere gravi, rendendo difficile muoversi anche quando si tenta di eseguire attività di base.

Mal di testa

Il tuo primo sintomo dell’influenza può essere un forte mal di testa. A volte i sintomi oculari, inclusa la sensibilità alla luce e al suono, si accompagnano al mal di testa.

Fatica

Sentirsi stanchi è un sintomo non così evidente dell’influenza. La sensazione di malessere generale può essere un segno di molte condizioni. Questi sentimenti di stanchezza e affaticamento possono manifestarsi rapidamente ed essere difficili da superare.

conosci i fatti

L’influenza è un virus grave che porta a molte malattie ogni anno. Non devi essere necessariamente molto giovane o avere un sistema immunitario compromesso per ammalarti gravemente. Le persone sane possono ammalarsi di influenza e diffonderla ad amici e parenti.

In alcuni casi, l’influenza può persino essere mortale. I decessi per influenza sono più comuni nelle persone di età pari o superiore a 65 anni, ma possono essere osservati in bambini e giovani adulti.

Il modo migliore e più efficace per evitare l’influenza e prevenire la diffusione è la vaccinazione. Il vaccino antinfluenzale è disponibile come iniezione iniettabile. Più persone vengono vaccinate contro l’influenza, meno l’influenza può diffondersi. La vaccinazione può anche aiutare a ridurre il tempo in cui si è malati e può ridurre i sintomi.

Come funziona il vaccino antinfluenzale?

Per produrre il vaccino, gli scienziati selezionano i ceppi del virus dell’influenza che la ricerca suggerisce saranno i più comuni nella prossima stagione influenzale. Milioni di vaccini con questi ceppi vengono prodotti e distribuiti.

Una volta ricevuto il vaccino, il tuo corpo inizia a produrre anticorpi contro quei ceppi del virus. Questi anticorpi forniscono protezione contro il virus. Se si entra in contatto con il virus dell’influenza in un secondo momento, è possibile evitare un’infezione.

Potresti ammalarti se finisci per entrare in contatto con un diverso ceppo del virus. Ma i sintomi saranno meno gravi grazie alla vaccinazione.

Chi dovrebbe farsi vaccinare contro l’influenza?

I medici raccomandano che tutti i soggetti di età superiore ai sei mesi ricevano il vaccino antinfluenzale. Ciò è particolarmente indicato per le persone nelle categorie ad alto rischio, come:

  • bambini sotto i 5 anni (in particolare i bambini sotto i 2 anni)
  • adulti che hanno almeno 65 anni
  • donne in gravidanza o fino a due settimane dopo il parto
  • persone con condizioni mediche croniche che indeboliscono il loro sistema immunitario

La maggior parte dei medici raccomanda inoltre che tutti ricevano il vaccino antinfluenzale entro la fine di ottobre. In questo modo il tuo corpo ha il tempo di sviluppare gli anticorpi giusti prima che la stagione influenzale entri a regime. Dopo la vaccinazione sono necessari circa due settimane per sviluppare anticorpi contro l’influenza.

Sei interessato ai nostri articoli?

Iscriviti alla nostra newsletter, condivideremo con te tante informazioni utili e ti terremo sempre aggiornato sui nostri eventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Emicrania a tensione mista

Cos’è un’emicrania mista? Gli scienziati ritengono che ci sia un continuum di mal di testa, con mal di testa da tensione a un’estremità ed emicrania

Leggi Tutto »

PER LEGGERE ALTRI ARTICOLI ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER

I MIGLIORI ARTICOLI

Cosa si intende per Metodica “All-on-four”?

Il concetto di trattamento All-on-four-4 è una soluzione efficiente e senza innesti che offre ai pazienti protesi fisse per arcata completa il giorno stesso o il giorno seguente all’intervento chirurgico. La Riabilitazione dell’arcata completa è possibile grazie a solo quattro impianti, due anteriori dritti e

Articolo completo »

Cos’è un impianto dentale?

L’impianto dentale è una piccola vite in titanio progettata per sostituire la radice di un dente naturale perso o che deve essere estratto, viene inserita nell’osso, dove si osteointegra completamente in un tempo che può variare tra i 3 e i 6 mesi. A questo

Articolo completo »

10 motivi per cui è importante dormire bene

Una buona notte di sonno è incredibilmente importante per la tua salute.In effetti, è importante quanto mangiare sano ed esercitarsi.Sfortunatamente, ci sono molte cose che possono interferire con i modelli di sonno naturali.Le persone ora dormono meno rispetto al passato e anche la qualità del

Articolo completo »

Emicrania a tensione mista

Cos’è un’emicrania mista? Gli scienziati ritengono che ci sia un continuum di mal di testa, con mal di testa da tensione a un’estremità ed emicrania all’altra. Si verificano più comunemente nelle donne che negli uomini. Si ritiene che le sostanze infiammatorie che producono dolore che

Articolo completo »